(Ancora non conosciamo il nome del fiore che abbiamo visto quel giorno.)
Procediamo con la strategia di sopravvivenza?
16,Italy
"Una mattina mi sono accorto che a me questo mondo non aggrada nemmeno un po’. Il mondo è fatto di molte scatole: le persone si lasciano piegare in due e riporre dentro le scatole e restano così per tutta la vita, e alla fine dimenticano la loro forma originaria, dimenticano chi sono veramente, non ricordano le loro passioni e i loro amori di un tempo… Per questo io ho deciso di uscire dalla scatola. […]
Gli esseri umani sono creature assai scomode, non trovate? Perché? Be’, perché per tutta la vita non riescono a uscire dalle scatole del loro ego, e queste scatole non sono certo fatte per proteggerci. Anzi, ci sottraggono qualcosa di importante: anche se hai qualcuno accanto a te, non sei in grado di demolire il mondo e raggiungerlo. Noi tutti siamo soli, finché restiamo all’interno delle scatole non c’è alcuna possibilità di ottenere qualcosa di significativo, e non esiste alcuna via d’uscita: nessuno può essere salvato.”
©